• Mer. Nov 30th, 2022

Amiâ Zena

Genova è la città più bella del mondo!

Ciao Pirati dei Ratti!!!

Stamattina prima di andare a scuola, seguendo il consiglio di efgiach che mi aveva scritto sul blog abbiamo comprato la focaccia da Tognoni panificio e pasticceria in Via De Bosis zona Albaro.

Siamo arrivati davanti al negozio alle 7:30 andando a scuola. Seduto su una sedia fuori c’era un signore con un berretto da panettiere, un paio di pantaloni corti e le “ciabatte” che tutti i panettieri indossano…

Focaccia

Era pieno di farina ovunque e si vedeva che si stava riposando dopo aver passato, forse tutta la notte, a impastare e cuocere pane e focaccia.

Dentro al negozio c’erano due ragazzi che stavano stendendo la pasta della focaccia e preparando pagnotte e una signora che serviva al banco.

Abbiamo comprato due fette di focaccia per fare colazione e una ciambella per la merenda.

Pane

La focaccia era ancora tiepida, un po’ più alta rispetto a quelle che compriamo di solito, ma molto gustosa e il bordo era super croccante… Consiglio: se andate scegliete il bordo perché è buonissimo!!!

La ciambella che ho mangiato a merenda era soffice e per niente unta!

Il banco del negozio era pieno di dolci, pane e torte. C’erano cavolini alla panna, meringhe, crostatine e baci di dama!

Baci di dama

A proposito di baci di dama, il nonno che ha una piccola casetta in Piemonte, mi racconta sempre che quando la nonna era ancora in vita, andavano a prendere le nocciole nel noccioleto di una grande azienda che produce una crema spalmabile molto famosa…

Il custode di questo noccioleto permetteva alle persone di andare a raccogliere i “frutti” che non venivano presi dopo la raccolta automatica.

Rimanevano a terra moltissime nocciole, il nonno e la nonna insieme al loro cane Hook partivano da casa, percorrevano un sentiero che scendeva nel bosco, si inerpicavano su per un altro boschetto e arrivavano li nel noccioleto dove potevano raccogliere quello che trovavano.

La nonna poi obbligava il nonno a sguanciare tutte le nocciole (e il nonno brontolava) poi le tostava a dovere e una volta sminuzzate faceva i baci di dama.

Tutti mi dicono che i baci di dama della nonna erano i più buoni di tutti… mi dispiace molto non averla conosciuta e non aver assaggiato tutte le delizie che preparava!

In conclusione se siete nella zona di Albaro, magari dopo una passeggiata in corso Italia o dopo una giornata alle piscine vi consiglio di fermarvi da Tognoni e prendervi un bel pezzo di focaccia… o qualche dolcetto!!!

Aspetto vostri commenti!

Se volete iscrivervi alla mia newsletter e rimanere aggiornati sulle recensioni o gli articoli su Genova e non solo mandatemi un messaggio a: amiazena@gmail.com

P.

1 commento su “Panificio Tognoni… recensione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *