• Mer. Nov 30th, 2022

Amiâ Zena

Genova è la città più bella del mondo!

Un sabato sera al Carlo Felice… e non solo!!!

Diwp_1070568

Set 18, 2021

Ciao Pirati dei Ratti!!!

Sabato 11 Settembre, io e la mamma abbiamo deciso di andare a vedere il concerto che mi aveva proposto il mio professore di musica, Herr Callai: Il mondo della Luna, concerto sinfonico con musiche di Haydn, Respighi, Dellapiccola e Beethoven!

Prima di andare, avevo un torneo di pallanuoto e visto che ero in ritardo sono uscito dalla piscina in accappatoio, costume e ciabatte, sono corso in macchina ancora tutto bagnato e mi sono cambiato mentre mia madre guidava!

Avete mai provato a mettervi i pantaloni eleganti e la camicia in macchina in mezzo al traffico di Genova??? È impossibile!!!

Quando siamo arrivati per fortuna gli altri miei compagni di scuola non erano ancora entrati, abbiamo fatto la coda e abbiamo salutato papà e la Biba che sono andati a fare un giro al Porto Antico!

Non so se siete mai andati al Carlo Felice, ma è il teatro più importante di Genova, all’esterno ci sono delle colonne come fosse un tempio greco, all’ingresso invece, appena entrati, ci si trova davanti ad una scalinata di marmo che porta verso la platea.

Dentro, i muri della sala ricordano dei palazzi dei vicoli di Genova, con finestre e balconi, in fondo c’è il palcoscenico che è enorme e bellissimo. Le pareti del palcoscenico sono in mogano, me lo ha detto mio papà che vende legno per le barche e non solo, infatti la azienda per la quale lavora ha fatto un teatro a Mosca tutto in mogano.Prima dell’inizio del concerto i musicisti accordano gli strumenti, si sente un brusio stonato di vìolini, contrabbassi, fagotti, oboi, trombe, etc etc! Quando i musicisti finiscono di accordare gli strumenti, le luci si spengono e si accoglie con un applauso il primo violino. Dopo il primo violino entra il direttore d’orchestra, saluta la platea e inizia la magia!!!

Negli ultimi anni al Carlo Felice, grazie alla passione del Prof. Callai, sono andato a vedere molti concerti sinfonico e anche “L’Elisir d’Amore” un opera di Gaetano Donizetti che avevamo studiato a scuola.L’Elisir d’amore narra di un contadino di un paese innamorato della figlia di un uomo ricco. Grazie alla sua ricchezza, il padre si poteva permettere di pagarle la scuola così ogni giorno la ragazza leggeva una storia a tutto il paese. Un giorno lèsse la storia di un contadino innamorato di una principessa, che però non lo voleva, così il contadino andò da uno speziale e chiese una pozione per fare innamorare tutte le ragazze, lo speziale gli diede L’Elisir d’amore: una pozione che poteva fare innamorare chiunque…

Per sapere come va a finire il resto della storia vi consiglio di andare a vedere l’opera la prossima volta che la faranno a Genova! 🤣

Il concerto durò circa un ora e un quarto, le musiche erano bellissime, emozionanti, specialmente la seconda: Piccola musica notturna di Luigi Dellapiccola. Anche la mamma quando siamo usciti mi ha detto che si era emozionata molto!

Usciti da teatro c’erano papà e la Biba che ci aspettavano in piazza De Ferrari. C’era un concerto dal vivo e la Biba ballava felice e saltava come una pazza. 🤣

La fontana era tutta illuminata di blu, mentre il palazzo della regione era tutto arancione, tutto era colorato e nel cielo c’era una mezza luna super luminosa!

Visto che non avevamo ancora cenato, abbiamo deciso di andare da Hamerica, una hamburgeria in Via San Lorenzo. Scendendo in Piazza Matteotti, c’erano dei ragazzi che suonavano musica metal, poco più giù in via San Lorenzo, una ragazza suonava la chitarra e cantava canzoni pop, mentre nella piazza davanti alla cattedrale un signore suonava la fisarmonica benissimo! Ho pensato che eravamo appena usciti da un concerto ma fuori Genova era tutta un concerto!!!

Dopo l’hamburger siamo andati a prendere il gelato davanti alla cattedrale, dentro c’erano due ragazzi che hanno preso una vaschetta da chilo a testa, si sono seduti sui gradini della chiesa e in cinque minuti se la sono mangiata tutta!!! 😱

Poi ci siamo incamminati verso la macchina che era parcheggiata vicina al museo di scienze naturali. Visto che la Biba era stanca papà l’ha portata in spalla lungo tutta via XX Settembre e quando siamo arrivati dal museo la Biba ha detto “voglio vedere i dinosauri!!!” Così abbiamo deciso che tra qualche giorno andremo per la centesima volta a vedere il museo e come sempre vi scriverò quello che abbiamo visto, e ovviamente i casini che combinerà mia sorella! 🤣

Dimenticavo, in conclusione se avete occasione andate al teatro Carlo Felice sono sicuro che ci piacerà moltissimo… e se non ci andate girate per il centro di Genova, la nostra città è uno spettacolo!!!

Ciao P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *