• Mer. Nov 30th, 2022

Amiâ Zena

Genova è la città più bella del mondo!

Non dire mai BUONA PESCA! Di Peo Pietro Bressan

Diwp_1070568

Nov 17, 2021

Ciao Pirati dei Ratti!!!

Come molti di voi sapranno la pesca è un hobby che pratichiamo spesso io e papà, in occasione per stare insieme e per rispettare il mare anche se molte persone non ci crederanno!

Innanzitutto non teniamo mai pesci troppo piccoli, difatti spesso torniamo a casa a mani vuote; e poi quando siamo in spiaggia raccogliamo sempre un mucchio di rumenta che lasciano altre persone maleducate!

Abbiamo scritto diversi racconti di pesca e oggi vogliamo proporvi un racconto del nostro amico Pietro Bressan per gli amici Peo! 🤣

Siamo certi che vi farete due risate anche voi, buona lettura!

Quando dicono che i pescatori sono scaramantici…è vero….

Estate del 2002, vacanza in Sardegna a trovare la nonna della mia ex moglie e a farle conoscere la sua bisnipote, lei abitava a Bosa posticino mica male sulla costa occidentale.

La sua casa era nella parte vecchia del paese abitata da pescatori come del resto lo era suo marito…e allora quale migliore occasione per non farsi una mattinata di pesca in luogo così?

A casa si carica la macchina di armi e bagagli, compresa una canna fissa da 6mt con relative montature usate qui a Genova davanti casa. Arrivati al paese, rapido giro di perlustrazione e conseguente decisione di scendere al molo l’indomani, ma quella mattina mi rendo conto che le mie montature adatte al mio solito mare non vanno per nulla bene, corrente troppo forte con il mio amo che fa lo sci nautico e mi metto sulle spalle un bel cappottino in pura lana vergine delle colline del Gennargentu! Capisco l’antifona e mi faccio un giretto su a Macomer, dove mi dicono ci sia un buon negozio di articoli da pesca, mi passo la serata nel giardino di casa dando un occhio alla bambina piccola e rifacendo le montature in modo adeguato. La mattina seguente di buon ora me ne ritorno sul molo e per quasi quattro ore mi diverto come un matto riuscendo a fare un mezzo secchio di saraghi di buona pezzatura! Dopodiché torno a casa bello contento e rilassato facendo la gioia della nonna che li prepara per la cena…e fin qui tutto bene anzi non poteva andar meglio!!!

Così decido di ritentare la mattina successiva convinto di stabilire il nuovo record mondiale di secchio pieno! ore 05.00 della mattina, bello tronfio sulla porta di casa pronto per partire… esce la nonna dalla sua camera e con il suo caratteristico accento antico sardo mi chiede “aiò Pietro..dove vai?” rispondo che vado di nuovo giù al canale a pescare proprio come il giorno prima e lei bella tranquilla sempre con quel suo accento mi risponde “buona pesca” 🤣

lascio a voi immaginare, ma non riuscireste!!!

In un evolversi praticamente fantozziano mi si rovesciarono i bigattini in acqua, persi una ciabatta e tornai a casa a piedi nudi!!! a momenti quasi rompo la canna e ovviamente aggiunsi un altro capo invernale sempre in pura lana vergine del Gennargentu!

ma il bello fu il rientro in casa, mia moglie mi aspettava con la bambina in braccio ridendo come una pazza!!!

appena smise mi disse “nonna è di la in cucina con il rosario in mano che continua a ripetere che l’hai fissata con uno sguardo demoniaco stamattina dopo che ti ha detto buona pesca” 🤣

la mia risposta, dopo aver raccontato le varie disavventure facendola scoppiare in una risata fragorosa, fu “adesso ho capito perchè tuo nonno non è diventato ricco”….per cui capite perché i pescatori sono scaramantici?

qualcuno leggendo questo scritto penserà sia pura fantasia ma posso portare la mia ex moglie a testimoniare!!! le nonne sono pericolosissime. 🤣🤣🤣

Perciò Pirati attenti a dire “Buona Pesc….“

Ciao P.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *